27 Ottobre 2021

Perché PepsiCo sta assumendo 6.000 lavoratori durante il coronavirus

Può sembrare strano osservare le grandi compagnie che assumono migliaia di persone in questo particolare periodo

Perché PepsiCo sta assumendo 6.000 lavoratori durante il coronavirus

Perché PepsiCo sta assumendo 6.000 lavoratori durante il coronavirus, può sembrare strano osservare le grandi compagnie che si fanno avanti e assumono migliaia di persone mentre la pandemia provoca lo stop della domanda dei consumatori negli Stati Uniti.

Perché PepsiCo sta assumendo 6.000 lavoratori durante il coronavirusIl numero di aziende che aprono ad nuove assunzioni sta crescendo. In gran parte perché devono continuare a produrre per riempire i supermercati e consegnare fast food alle case, durante le crescenti situazioni di quarantena. Uno degli ultimi annunci di assunzioni di massa proviene dal gigante del cibo e delle bevande PepsiCo (PEP).

La società ha dichiarato che nei prossimi mesi assumerà 6.000 lavoratori a tempo pieno a pieno beneficio negli Stati Uniti. Ciò si aggiunge alla forza lavoro di 90.000 dipendenti di PepsiCo a supporto delle sue attività alimentari e delle bevande nordamericane.

“Le assunzioni toglieranno la pressione dal sistema e aiuteranno ad alleviare parte del lavoro tanto necessario che stanno svolgendo questi individui in prima linea nella nostra attività”,

ha spiegato Steven Williams, CEO di PepsiCo North American Foods e ha cercato di rassicurare i clienti sulla disponibilità di cibo visto tra le tantissime immagini di foto sui social media che mostrano scaffali vuoti dei supermercati.

“La catena alimentare americana è incredibile – non mancano le forniture nella maggior parte delle categorie alimentari. I nostri siti sono attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7, “ha affermato Williams, un veterano di PepsiCo di 23 anni.

PepsiCo non è la sola ad aumentare la richiesta di forza lavoro.

C’è già chi ha raccolto la sfida

Papa John’s (PZZA) ha detto che da lunedì sta cercando di assumere 20.000 lavoratori mentre la sua attività commerciale prende una svolta con clienti che ordinano da casa. Come in Italia anche negli States vige la normativa della chiusura dei ristoranti.Perché PepsiCo sta assumendo 6.000 lavoratori durante il coronavirus

In questo momento l’industria sta cambiando radicalmente,

dove molti dei miei amici che gestiscono i ristoranti sono stati invitati a chiudere le loro sale da pranzo e mi sento davvero male per loro dal punto di vista commerciale. Ma dal punto di vista della comunità, ritengo sia nostra responsabilità avere più di un modello di consegna per colmare il problema. Assicurarsi che le persone che ci circondano e lavoriamo abbiano il cibo di cui hanno bisogno per superare questa situazione, ha dichiarato Rob Lynch, CEO di Papa John.

Perché PepsiCo sta assumendo 6.000 lavoratori durante il coronavirus,

anche Domino’s Pizza (DPZ), rivale di Papa John’s, sta assumendo 10.000 lavoratori in più.

Anche, CVS Health sta cercando di aggiungere 50.000 lavoratori a tempo pieno e part-time a fronteggiare un afflusso di malati di coronavirus.

Perché PepsiCo sta assumendo 6.000 lavoratori durante il coronavirus,

nonostante le assunzioni, il mercato del lavoro americano dovrebbe subire un duro colpo. Nei prossimi mesi a seguito di scosse da coronavirus James Bullard, presidente della Federal Reserve Bank di St. Louis, ha pubblicato una delle previsioni più terribili, prevedendo che il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti potrebbe salire al 30%.

Il presente articolo ha esclusivamente finalità di informazione didattica. L’autore può o non avere alcuna posizione aperta in nessun titolo azionario citato.

Lascia un commento