27 Ottobre 2021

Netflix lo streaming durante i blocchi da coronavirus

Netflix potrebbe essere un potenziale beneficiario per le persone che sono costrette a rimanere a casa.

Netflix lo streaming durante i blocchi da coronavirus

Netflix lo streaming durante i blocchi da coronavirus, fino a poco tempo fa, ci sono state molte congetture su Netflix (NASDAQ: NFLX) potrebbe essere un potenziale beneficiario per le persone che sono costrette a rimanere a casa nel tentativo di evitare di contrarre il coronavirus COVID-19 che sta spazzando il mondo.

Molte aziende hanno lasciato il proprio il personale a lavorare da casa “smart working” (quando possibile), il dipendente lavora con il computer aziendale tramite servizi di videoconferenza. Molte scuole dal 23 febbraio sono chiuse. Sono vietate le riunioni di 10 o più persone vengono scoraggiate o messe al bando in molti luoghi, lasciando le persone con poco altro da fare se non accovacciarsi a casa a guardare i film in streaming.

Sfatiamo un rumors

Vi è un numero crescente di prove aneddotiche secondo cui un numero maggiore di clienti si stia sintonizzando e, in alcune città, minacciando di sovraccaricare la rete internet. Questo pone la domanda: Netflix collasserà Internet?

L’ultimo segno

Sono emersi rapporti giovedì secondo cui Thierry Breton, commissario per il mercato interno e i servizi presso l’Unione europea (UE), aveva contattato l’amministratore delegato di Netflix Reed Hastings chiedendo alla società di ridurre la qualità dello streaming dall’alta definizione (HD) alla definizione standard, in particolare durante i periodi di picco della domanda, al fine di ridurre lo stress dell’infrastruttura e prevenire interruzioni di Internet.

Smart working e streaming

Breton, il cui ufficio sovrintende a una popolazione di oltre 450 milioni, ha dichiarato alla fine di mercoledì che aveva avuto “un’importante conversazione telefonica” con Hastings. “Il telelavoro e lo streaming aiutano molto, ma le infrastrutture potrebbero essere in pericolo”. “Per proteggere l’accesso a Internet per tutti, cerchiamo di definire #SwitchToStandard quando l’HD non è necessaria.”

Netflix ha risposto giovedì dicendo che ha ridotto i bit rate su tutti i video in streaming in tutta Europa. “Stimiamo che ciò ridurrà il traffico Netflix sulle reti europee di circa il 25% garantendo al contempo un servizio di buona qualità per i nostri membri”, ha dichiarato un portavoce di Netflix in una nota.

Indicazioni precedenti

Non è la prima indicazione dell’aumento della domanda di Netflix poiché i consumatori si stanno sempre più proteggendo. All’inizio di questa settimana, l’analista del Credit Suisse Douglas Mitchelson ha analizzato i dati di download delle app e ha scoperto che c’erano picchi in aree con un numero significativo di casi di coronavirus COVID-19. Ha osservato un aumento della domanda sia in Italia che in Spagna, due aree colpite duramente dallo scoppio. I download di app sono raddoppiati in Italia e sono aumentati del 50% in Spagna, e questo è solo dall’inizio di febbraio.

Non solo in Europa

L’analista ha rilevato tendenze simili a Hong Kong e in Corea del Sud. I download di app a Hong Kong sono quasi raddoppiati dall’inizio dell’anno, mentre in Corea sono aumentati del 33%.

L’analista di Piper Sandler Michael Olson è giunto a una conclusione simile. Ha rilevato che le tendenze suggerivano un numero inaspettato di persone che ricercavano Netflix durante la sua analisi trimestrale delle tendenze della ricerca su Internet, che è stata effettuata durante i primi due mesi del 2020. I dati suggerivano che la crescita degli abbonati internazionali di Netflix sarebbe cresciuta del 31% anno su anno, al di sopra delle aspettative – – e questo prima che gli scoppi di coronavirus accelerassero all’inizio di marzo.

Tenere sotto controllo il titolo Netflix

L’analista di Canaccord Genuity Michael Graham è d’accordo e riassume al meglio il sentimento prevalente. “Netflix dovrebbe vedere un vantaggio significativo per il coinvolgimento degli utenti, in particolare negli Stati Uniti e in Europa, che richiedono misure di allontanamento sociale su larga scala, con conseguente blocco delle persone a casa con opzioni di intrattenimento limitate”, ha affermato.

Ma Netflix collasserà Internet?

Ovviamente, la domanda è posta puramente ironica. Tuttavia, l’evidenza suggerisce che Netflix è perfettamente posizionata per offrire ai consumatori domestici un po ‘di sollievo dall’inevitabile momento di rimanere a casa dal riparo dal coronavirus.

Significa anche che Netflix sarà probabilmente una delle poche aziende che potrebbero effettivamente beneficiare dell’attuale crisi sanitaria mondiale. Sembra un buon momento per possedere azioni.

Lascia un commento