27 Ottobre 2021

Fiducia consumatori in Germania e PIL preliminare q/q USA

Germania è il motore economico dell’euro e i dati vendite dettaglio USA riportano crollo 17.2%.

Fiducia-consumatori-in-Germania-e-PIL-preliminare-qq-USA

Fiducia consumatori in Germania e PIL preliminare q/q USA

Fiducia consumatori in Germania e PIL preliminare q/q USA. La Germania è il motore economico dell’area euro e se l’economia tedesca non dovesse dare segnali di rimbalzo, è probabile che il resto dell’Eurozona continui a soffrire. I recenti dati del PIL hanno confermato una contrazione del 2.2%, con i dati sulla produzione industriale che hanno registrato un -9.2%. Questo significa che entrambe le letture economiche non sono incoraggianti. A dirla tutta, i dati del PIL hanno confermato il peggior calo trimestrale dai tempi della crisi finanziaria.

La cancelliera tedesca Angela Merkel

ha approvato la costituzione di un debito comune a tutta l’area euro.

Il pacchetto di aiuti è finalizzato a migliorare lo stato di salute e la crescita del blocco economico.
Nonostante questo pacchetto di aiuti, ci sono ancora diversi interrogativi sul periodo di ripresa dell’Eurozona. Questo dipende dall’assenza di un’azione coordinata tra le autorità monetarie e fiscali all’interno dell’area euro.
Viceversa, i policymaker hanno iniziato a dare segnali di un lavoro congiunto con l’accordo franco-tedesco e questo fa ben sperare gli investitori.
I dati sulla fiducia dei consumatori GfK in Germania supporteranno i mercati azionari?Fiducia-consumatori-in-Germania-e-PIL-preliminare_qq_USA

I recenti dati sulle vendite al dettaglio USA

hanno riportato un crollo del 17.2%. Se da un lato era prevedibile che durante il lockdown USA le vendite ne risentissero, dall’altro l’elemento deludente del rapporto sono state le vendite online, che non hanno dato segnali di vita. Questo ha portato gli investitori a chiedersi se questi risultati delle vendite al dettaglio peseranno sulla crescita USA.

Inoltre, i dati sulla produzione delle fabbriche USA sono stati sconvolgenti.

Fiducia consumatori in Germania e PIL preliminare q/q USA. Molti investitori si chiedono se i mercati azionari torneranno a rivisitare i minimi toccati durante il periodo clou dell’emergenza COVID-19, specialmente dopo l’avvertimento del presidente della Federal Reserve, secondo cui potremmo non assistere ad una piena ripresa se non dovesse esserci un vaccino. Tuttavia, il numero 1 della Fed prevede un rimbalzo dell’economia USA per la seconda metà del 2020.
Una lettura deludente del PIL potrebbe pesare sul sentiment e i mercati azionari USA potrebbero reagire con un aumento della volatilità.
In che modo lo S&P500 reagirà ai dati sul PIL USA?

Lascia un commento