27 Ottobre 2021

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione

E’ tempo di iniziare a intraprendere azioni che potrebbero andare ancora oltre per migliorare il tuo futuro finanziario a lungo termine.

crisi-economica-aiutare-a-prepararti-per-una-recessione

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Dopo aver implementato un piano per creare risparmi di emergenza e pagare i debiti, è tempo di iniziare a intraprendere azioni che potrebbero andare ancora oltre per migliorare il tuo futuro finanziario a lungo termine:

Massimizza il tuo valore professionale.

Costruisci il tuo portafoglio in base ai tuoi obiettivi e non al comportamento del mercato.
Implementa un piano per aiutarti a trarre profitto da un crollo del mercato.

Diamo un’occhiata più da vicino a ciascuno di questi elementi.

Massimizza il tuo valore professionale

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Una delle maggiori lotte che molte persone hanno affrontato dall’ultima recessione è stata quella di ritrovare livelli simili di occupazione e di reddito. Oltre alla perdita di opportunità a causa del fallimento o del ridimensionamento di molte aziende, molte aziende hanno imparato a lavorare di più con meno dipendenti e sfruttano la tecnologia e l’automazione per ridurre le esigenze di lavoro.

Molti dei settori in più rapida crescita hanno bisogno di lavoratori con competenze e formazione che potrebbero non esistere nemmeno quando eri a scuola, e il tipo di lavoro che svolgi attualmente potrebbe non essere così importante o necessario come in passato. Se questo è il tuo caso, potrebbe essere il momento di prendere provvedimenti per renderti più prezioso.

Ciò potrebbe includere l’aggiunta di

nuove certificazioni o formazione nella tua attuale professione per aumentare il tuo valore per il tuo datore di lavoro (o anche un concorrente), oppure potrebbe essere il momento di esplorare un cambiamento di lavoro in un campo molto richiesto mentre l’economia è in buona forma c’è opportunità. Certo, può essere spaventoso allontanarsi dal fattore noto del tuo lavoro esistente, ma il momento migliore per fare un cambiamento è quando hai la leva dell’occupazione in corso e il sostegno di un’economia sana. In poche parole, è più facile trovare un lavoro migliore in una buona economia che trovare un lavoro durante o subito dopo una recessione.crisi_economica_aiutare_a_prepararti_per_una_recessione

Costruisci il tuo portafoglio a lungo termine

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Dai un’occhiata al grafico seguente, che mostra come il mercato tende a calare durante le recessioni:crisi-economica-aiutare-a_prepararti_per-una_recessione

Dal 1990, gli Stati Uniti hanno subito tre recessioni e ogni volta il mercato azionario è sceso di oltre il 10%. Nelle due recessioni più recenti, il mercato azionario ha perso oltre il 30% del suo valore dal picco verso il basso. Il fatto è che questo è del tutto normale durante la maggior parte delle recessioni.

Inoltre, è del tutto normale che anche il mercato si riprenda relativamente rapidamente.

Sfortunatamente, uno dei più grandi errori che le persone commettono durante una recessione è quello di vendere le loro azioni o fondi comuni di investimento, spesso dopo che il mercato è già crollato bruscamente, aspettandosi che cada ancora di più. Purtroppo, questo raramente si traduce in “acquisti in fondo” esperti per la maggior parte delle persone. Spesso, il mercato azionario inizia a riprendersi prima che le persone siano pronte a reinvestire, con conseguente perdita della ripresa del mercato.

Allocazione del portafoglio per proteggere la tua ricchezza

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Come mostra il grafico sopra, il mercato azionario cade durante le recessioni (e spesso altre volte quando non c’è una recessione). Queste riduzioni possono avvenire in modo rapido e imprevedibile; anche i migliori investitori spesso non li vedono arrivare. Inoltre, la ripresa – quando il mercato azionario inizia a risalire – è altrettanto imprevedibile. Ecco perché non indovinerai mai il “fondo” del mercato; più probabilmente, venderai vicino al fondo e ti siederai a margine, guardando il mercato risalire, ancorando al prezzo basso a cui hai venduto.

Al contrario, il grafico sopra mostra perché

dovresti possedere azioni, ma solo con un orizzonte temporale a lungo termine. Pensa a più di cinque anni o, meglio ancora, a decenni. Adottando un approccio “acquista e mantieni”, non commetterai l’errore di vendere nel momento peggiore e di perdere la ripresa del mercato.

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Si è spesso detto che il rischio a breve termine delle azioni, la volatilità che vediamo durante i periodi di incertezza, è il “prezzo di ammissione” per investire nel mercato azionario. Se puoi sederti per mano e non vendere ad ogni segno di una recessione, è un prezzo che non dovrai pagare. Uno dei modi migliori per rendere più semplice non vendere durante la prossima recessione è quello di investire una parte del portafoglio in investimenti a bassa volatilità, come le obbligazioni. La differenza tra azioni e obbligazioni è che con le azioni sei parte proprietario di una società, mentre un’obbligazione è un prestito.

Questa differenza è il motivo per cui le azioni e

le obbligazioni variano notevolmente nella volatilità. In poche parole, il valore di un’obbligazione è molto facile da misurare: l’ammontare in dollari dell’obbligazione più l’ammontare degli interessi che produrrà prima della scadenza. Finché l’entità che emette l’obbligazione rimane solvente, l’obbligazione rimarrà stabile nel valore.

Le azioni, d’altra parte, sono di natura più speculativa, con le persone che variano notevolmente in ciò che potrebbero pensare che valga la pena di un determinato business. Aggiungi l’incertezza di una recessione al mix e le persone spesso reagiscono in modo eccessivo nella paura e decidono di vendere i loro titoli a quello che alla fine si rivela un prezzo d’occasione. Possedere obbligazioni è un ottimo modo per coprire il rischio da quella volatilità per la parte del portafoglio che potrebbe essere necessario vendere nei prossimi anni.

Perché non possiedi tutti i titoli, te lo chiedi?

Le obbligazioni hanno un valore più stabile come classe di attività, ma il persistente ambiente a basso tasso di interesse in cui siamo stati nell’ultimo decennio le rende anche un’attività a basso rendimento da possedere a lungo termine.

Possedere obbligazioni ti aiuterà a evitare i cali a breve termine, ma perderai anche tutti i guadagni a lungo termine. Ecco un grafico per dimostrare:crisi_economica-aiutare-a_prepararti_per_ una-recessione

Il grafico qui sopra inizia nell’ottobre 2007, quando il mercato azionario ha raggiunto il picco prima della Grande recessione. Quindi, mentre le obbligazioni – rappresentate dall’ETF Vanguard Total Bond Market ( NASDAQ: BND ) , un mix diversificato di obbligazioni societarie investment grade e titoli del Tesoro USA – hanno dimostrato l’investimento “evitamento delle perdite” superiore per alcuni anni durante e immediatamente dopo la recessione, i titoli azionari – rappresentati sopra dal Vanguard S&P 500 Index Fund ( NASDAQMUTFUND: VFIAX ) – hanno dimostrato una tenuta a lungo termine molto migliore, offrendo più del doppio dei rendimenti delle obbligazioni.

Quindi cosa deve fare un investitore?

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Considera i tuoi obiettivi a breve e lungo termine e investi di conseguenza. Se hai bisogno di accedere ad alcuni dei tuoi investimenti a partire dai prossimi anni, dovresti investire tali risorse in obbligazioni di alta qualità. Potresti perdere alcuni degli aspetti positivi delle scorte, ma non rimarrai sorpreso durante una recessione o un crollo del mercato con tutte le tue uova in un paniere volatile di scorte.

In generale, più si va in pensione, meno

si dovrebbe allocare in obbligazioni. Mentre ti avvicini alla pensione (o pagando per un college per bambini o qualche altro obiettivo finanziario), dovresti aumentare gradualmente la tua allocazione di obbligazioni.

Per gli investitori più giovani, ciò potrebbe significare non possedere ancora obbligazioni – a 42 anni ho un portafoglio privo di obbligazioni – a condizione che tu possa evitare di vendere quando il mercato crolla.

Avere un piano per acquistare durante una recessione

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Mentre i cali del mercato sono spesso legati a crisi del mondo reale come le recessioni che hanno implicazioni nel mondo reale, ci offrono anche alcune delle migliori opportunità per acquistare azioni. Per questo motivo, può essere utile mettere da parte una piccola quantità di denaro nel tuo conto di investimento o conto di pensionamento in modo da poter agire quando il mercato cala.

Qual è un importo ragionevole?

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Una serie di fattori può renderlo molto diverso da una persona all’altra, tra cui la dimensione del tuo portafoglio, se stai ancora lavorando e mettendo regolarmente nuovi soldi nei tuoi conti e quanto sei vicino alla pensione o ad altre necessità finanziarie . Ma in generale, avere il 5% del tuo portafoglio specificamente destinato a investire quando il mercato scende di un certo importo è un livello ragionevole. Potrebbe essere un po ‘più o un po’ meno, a seconda delle tue preferenze personali e di tutte le regole rigide.

Non è una buona idea riservare tutti i tuoi acquisti per gli arresti del mercato. Intraprendere quel tipo di azione ti farebbe passare la maggior parte dell’ultimo decennio a costruire e sederti sul tuo denaro mentre il mercato continuava a marciare sempre più in alto. Pensaci in questo modo: se l’ S&P 500 scendesse del 50% rispetto ai livelli attuali, sarebbe comunque superiore del 25% rispetto a quando il mercato raggiungeva il picco prima della Grande Recessione.

È anche utile implementare alcune linee guida per aiutarti a sapere quando agire. Due volte ragionevoli che ho identificato per investire opportunisticamente il tuo denaro contante sono il 20% e il 30% in calo del mercato.

Perché il 20% e il 30% diminuisce? Perché in media,

il mercato scende del 20% circa una volta ogni quattro anni, mentre vediamo un calo del 30% circa una volta ogni dieci anni. Ciò significa che sono entrambi abbastanza frequenti e significativi per farli valere la pena mettere da parte dei soldi.

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Ad esempio, l’S&P 500 è sceso di circa il 20% dai primi di ottobre al 24 dicembre 2018, mentre il NASDAQ Composite è ulteriormente diminuito:

Sei mesi dopo, entrambi gli indici hanno recuperato completamente tali perdite e gli investitori che hanno agito rapidamente durante il sell-off hanno registrato forti e rapidi guadagni:

Ma poiché Mr. Market non si ferma sempre al 20% e ricomincia a marciare verso l’alto, riservare un po ‘di quella “polvere secca” per una svendita maggiore può essere utile.

Ad esempio, durante la Grande Recessione,

l’S&P 500 è sceso per la prima volta del 20% da ottobre 2007 a luglio 2008. Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Ma a differenza del recente rimbalzo del 2018-2019, il mercato è sceso di un altro 45% prima di raggiungere il fondo il 9 marzo 2009 Nel complesso, l’S&P 500 ha perso quasi il 60% del suo valore da ottobre 2007 a marzo 2009.

Mantenere la metà dei soldi per il crollo del mercato pronti per essere distribuiti in una correzione del mercato più profonda può servire a due scopi. Il primo e più ovvio è che ti dà la possibilità di approfittare di un mercato azionario ancora più profondamente scontato e godere di maggiori guadagni a lungo termine quando le cose inevitabilmente migliorano. Il secondo scopo potrebbe essere ancora più importante: può aiutarti a gestire le tue emozioni ed evitare di cadere nella trappola della vendita perché pensi di dover fare qualcosa .

Cosa dovresti fare se il mercato scende oltre il 30%?

Usando la storia come nostra guida, possiamo prevedere che probabilmente cadrà del 40% nei prossimi 30 o 40 anni. Ad un certo punto durante il prossimo secolo, probabilmente perderà di nuovo anche metà o più del suo valore. Personalmente, non tengo denaro extra messo da parte per questi eventi perché accadono così raramente. Perderai di più nel costo delle opportunità – quanto sale il mercato prima che cada – per renderlo utile.

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Tuttavia, se la tua preoccupazione è gestire le tue emozioni e avere un piano per aiutarti a venderti, potrebbe valere la pena mettere da parte una piccola quantità di denaro da distribuire al 40% o addirittura al 50%. Ancora una volta, non suggerirei che sarebbe una quantità molto grande; il mercato sarà probabilmente triplicato rispetto ai prezzi odierni prima di assistere a un ulteriore calo del 50%.

Dai la priorità, pianifica e agisci

Crisi economica: aiutare a prepararti per una recessione. Non posso dirti quando accadrà la prossima recessione con precisione. Né gli esperti di TV né i migliori economisti. Ma sappiamo che accadrà di nuovo. Le vere imprese falliranno. Le persone reali perderanno il lavoro e venderanno i loro titoli dopo il crollo del mercato.

È anche vero che molti di noi salperanno per la prossima recessione in generale senza essere interessati. Allo stesso tempo, il rischio di danni finanziari permanenti – milioni di baby boomer non saranno mai in grado di ritirarsi completamente a causa della Grande recessione – è semplicemente troppo grande per non fare nulla.

Inizia con un piano basato sulla tua situazione individuale, dando la priorità alle seguenti cose:

Costruire risparmi di emergenza e pagare debiti costosi
Massimizzare il valore e le prospettive professionali
Allocare il tuo portafoglio in base ai tuoi obiettivi e non a come sta andando il mercato in questo momento.

Le tue necessità e il piano di emergenza che adotterai saranno unici per te. Ma una volta iniziato, dovrebbe aiutarti a ridurre al minimo il danno causato da una grave recessione, avrai la forza di riprenderti rapidamente e persino aumentare i tuoi investimenti. La semplicità di mettere in atto un piano di risparmio dandoti qualcosa da fare, migliorerà in positivo le tue prospettive di uscita dalla prossima recessione.

Lascia un commento