27 Ottobre 2021

3 azioni da acquistare con il tuo obolo Cura Italia da €600

Un obolo da €600 progettato per scongiurare una recessione da coronavirus potrebbe essere presto avviato.

3 azioni da acquistare con il tuo assegno Cura Italia da €600

3 azioni da acquistare con il tuo obolo Cura Italia da €600

3 azioni da acquistare con il tuo obolo Cura Italia da €600, premetto che la mia è solo una provocazione, fatto ciò voglio mettere sul piatto 3 titoli azionari “buoni per tutte le stagioni”. Che tu sia una partita iva, un investitore o entrambi, le ultime due settimane sono state a dir poco spaventose. La malattia da coronavirus (COVID-19) è passata da una malattia che si è manifestata scarsamente in alcune regioni del nord fino a colpire tutta l’Italia fino a cinque settimane fa a una pandemia totale.

Con le misure di mitigazione in atto progettate per frenare la diffusione da COVID-19, l’intenzione dei regolatori è di impedire che il nostro sistema sanitario venga sopraffatto. Ma c’è un prezzo da pagare per sopprimere questo nuovo coronavirus, e si fa sentire nei libri tascabili e nei portafogli della maggior parte degli italiani. In effetti, molti analisti parlano della reale possibilità di una recessione nell’orizzonte immediato.

Secondo il ministro del Tesoro, che ha parlato alla camera all’inizio di questa settimana, senza un considerevole pacchetto di incentivi fiscali da parte del governo, la disoccupazione in Ialia potrebbe passare da un minimo di 50 anni di circa il 8,5% a livelli di Depressione del 20% . È quasi impensabile pensare e mostrare quanto sia importante per il Governo e il Presidente Conte possa agire rapidamente per garantire il benessere finanziario delle imprese e degli italiani che lavorano in tutto il paese.

Un controllo dello stimolo da €600 potrebbe presto essere diretto a modo tuo

La buona notizia è che i il governo stanno prendendo questa brusca interruzione dell’attività economica con la massima serietà. A partire da mercoledì sera tardi, il 16 marzo, hanno continuato a fare progressi su quello che potrebbe facilmente essere un pacchetto di stimoli fiscali superiore ai €25 miliardi di euro. Mentre ci sono molti livelli in questa proposta di stimolo, destinati a prestiti alle piccole imprese, il numero principale è che ogni autonomo e possessore di Partita IVA che ha presentato una dichiarazione dei redditi sarebbe idoneo a ricevere un assegno di stimolo di €600 .

La speranza per il governo è che questo assegno da €600 una tantum allevierà alcuni degli oneri causati dalle misure di mitigazione dal coronavirus o, ancora meglio, porterà al consumo. Moody’s  Analytics ha stimato che ogni €1 di stimolo economico dato agli italiani nel 2008 durante la crisi finanziaria ha portato a un’attività economica da €1,55 a €1,71.

Tuttavia, non tutti dovranno mettere il loro controllo dello stimolo verso la copertura degli elementi essenziali di base. Le persone con fondi di emergenza sani possono essere servite al meglio cercando di aggravare il loro controllo di stimolo dal decreto Cura Italia da €600 nel tempo in borsa.

Non dimentichiamo che, anche con i recenti titoli in rialzo, il mercato ha storicamente restituito una media del 7% annuo, inclusivo del reinvestimento dei dividendi. Ciò significa che il capitale investito raddoppierà in media una volta ogni dieci anni. Se hai 30 anni e ricevi un assegno di stimolo da €600, potresti trasformarlo in €32.000 quando avrai 80 anni, sulla base di dati storici sul rendimento.

3 azioni da acquistare con il tuo obolo Cura Italia da €600, quindi, dove dovresti considerare di investire questa risorsa che arriverà dal “decreto Salva Italia”? Ecco tre titoli da prendere in considerazione per l’acquisto, in attesa che l’incentivo proposto venga perfezionato.

Visa

Mercato Elettronico

A parte le compagnie petrolifere e del gas, non ho visto un’industria colpire più duramente nell’ultimo mese rispetto ai fornitori di servizi di credito. L’ovvia preoccupazione qui è che gli sforzi di mitigazione da coronavirus, di fronte a un arresto economico, comporteranno un enorme calo dei consumi e un probabile aumento delle insolvenze del credito. Questo è un problema se si considera che il consumo è responsabile di circa il 70% del prodotto interno lordo degli Stati Uniti.

Mentre il gigante della facilitazione dei pagamenti Visa NYSE: V ) non è del tutto immune da questo rallentamento della spesa previsto e imprevedibile, non è nemmeno lontanamente in una forma così terribile come lo sta facendo Wall Street.

Per prima cosa, Visa non è una finanziaria. Anche se alcuni dei suoi concorrenti concedono prestiti (ad es. Discover Financial Services ). Possono aumentare la redditività durante i periodi di boom economico, gli shock economici possono anche portare a tassi di insolvenza in rapido aumento. Dato che Visa non si presta, non deve preoccuparsi di queste crescenti insolvenze.

Visa è anche il perno del mercato statunitense per l’elaborazione dei pagamenti. Tra la crisi finanziaria e il 2018, Visa ha ampliato la sua quota di mercato, in termini di volume di acquisti di rete. Da oltre 10 punti percentuali al 53%, portando a circa $ 2 trilioni di dollari attraverso le sue reti statunitensi nel 2018. Durante la crisi finanziaria, quando la spesa era sostanzialmente ridotta dai consumatori, Visa ha vissuto solo un anno con modesti rintracciamenti del volume degli acquisti. In effetti, si potrebbe sostenere che la plastica sarà appoggiata più che mai data l’attuale mancanza di attività economica.

Inoltre, non trascurare le opportunità all’estero di Visa. Poiché l’85% delle transazioni all’estero sono ancora condotte in contanti, ha una lunga pista di crescita davanti a sé.

CVS Health

Mercato Farmaceutico

L’ho già detto e lo dirò di nuovo: solo perché ci sono interruzioni nell’economia, non significa che meno persone si ammalino o abbiano bisogno di medicine. Ciò rende la maggior parte delle aziende sanitarie che acquista senza sforzo acquisti significativi. Più specificamente, però, sto individuando la catena di farmacie CVS Health NYSE: CVS ) .

Perché CVS Health ha perso quasi un quarto del suo valore nell’ultimo mese? A parte il sentimento del mercato, l’unico aspetto interessante che posso trovare è la possibilità di ridurre le vendite front-end man mano che gli acquirenti restano a casa. Tuttavia, è importante rendersi conto che le vendite front-end (“front-end” che significa prodotti non farmaceutici, come generi alimentari e articoli per la casa) sono un mezzo a basso margine per attirare traffico. Le vendite di front-end inferiori possono danneggiare la linea di punta, ma avranno un impatto minimo sulla redditività di CVS Health.

Comparativamente, le vendite della farmacia dovrebbero rimanere solide e CVS probabilmente trarrà vantaggio dalla sua combinazione con l’assicurazione sanitaria Aetna, che è stata acquisita nel 2018. I margini della farmacia sono un pò più importanti per i profitti di CVS rispetto alle sue vendite front-end e, come notato, questa brusca crisi economica non significa che le prescrizioni siano meno necessarie di quanto non fossero un mese fa.

Nel frattempo, è probabile che i tassi di crescita organica di Aetna offrano un impulso al potenziale di crescita a lungo termine di CVS, con sinergie di costo realizzate nel 2020 e oltre il miglioramento dell’utile per azione.

In altre parole, con CVS Health non otterrai una crescita rapidissima, ma con un rapporto prezzo / utili di 7,5 e un rendimento del 3,5%, sembra il momento di acquistare.

Broadcom

Mercato Tecnologico

Gli investitori sarebbero anche saggi da non trascurare il colosso dei semiconduttori Broadcom NASDAQ: AVGO ) , che a un certo punto su base intraday a partire da mercoledì 18 marzo aveva perso metà del suo valore nel corso del mese successivo.

I guai di Broadcom nelle ultime due sessioni sono stati un po ‘più facili da capire rispetto a, diciamo, Visa o CVS Health, perché Broadcom ha avvertito che non avrebbe rispettato la sua guida precedentemente emessa a causa da COVID-19. Poiché Broadcom produce chip wireless per smartphone e connettività e chip di accesso per data center, significa che stiamo assistendo a un’interruzione a breve termine piuttosto significativa tra le vendite e i lanci della tecnologia di prossima generazione.

Tuttavia, questa interruzione non dovrebbe essere a lungo termine. Nel settore delle telecomunicazioni, siamo sul punto del più grande ciclo di upgrade tecnologico in un decennio con il lancio di reti 5G. Queste velocità di download più elevate dovrebbero comportare un maggiore utilizzo e archiviazione dei dati, nonché una spinta verso dispositivi wireless con capacità 5G. Ciò si integra perfettamente nella strategia a lungo termine di Broadcom come giocatore di riferimento nella connettività wireless e nei chip di accesso.

Forse la parte migliore di Broadcom è il dividendo dell’azienda. Dal momento che la proposta acquisizione da parte di Broadcom di Qualcomm è stata annullata dai regolatori federali nel 2018, aveva un sacco di soldi e nessun posto dove spenderli, quindi ha aumentato notevolmente i suoi pagamenti . Negli ultimi quattro anni, il pagamento trimestrale di Broadcom è passato da $0,49 (marzo 2016) a $3,25 per azione (marzo 2020). Per quelli di voi che tengono il punteggio in casa, Broadcom ora vanta un rendimento di quasi il 7%.

Broadcom dovrebbe essere un valido candidato per l’inversione di tendenza una volta che questa crisi di coronavirus si trova nel retrovisore.

Lascia un commento